THE BLESSED VALLEY ADVENTURE

Dall'Eremo della Sambuca all'Acquedotto di Colognole

L'ESCURSIONE

In questa escursione ad anello esploreremo la Foresta di Valle Benedetta e l’Area Naturale Protetta Sorgenti di Colognole, un angolo di Toscana ricolmo di diversità e storie da raccontare. Sarà l’occasione per scoprire o riscoprire un territorio inaspettato, spesso ingiustamente snobbato, ad un tiro di schioppo da quella piccola grande città di mare che è Livorno.

Dal parcheggio di Valle Benedetta, imboccheremo il comodo sentiero che ci condurrà all’Eremo di Santa Maria alla Sambuca, risalente agli inizi del XIII secolo, per poi addentrarci nel cuore selvaggio della Riserva Naturale dei Monti Livornesi fino a giungere al celebre Acquedotto Leopoldino.  Visiteremo assieme la parte inziale dei 18 km di questa mirabile opera idraulica ottocentesca – che da Colognole portava l’acqua fino alla città – perfettamente inserita nel contesto naturale circostante, tra cascate, cisterne e pozzetti.

Al termine di una giornata piena, intensa e sorprendente, l’escursione si concluderà una volta tornati nuovamente al parcheggio.

 
Eremo della Sambuca
press to zoom
eremo-di-santa-maria
press to zoom
IMG_6029
press to zoom
img_6921_showrace
press to zoom
col grande
press to zoom
colognole
press to zoom
1/1
 

INFO UTILI

hiking-icons-vector-1812970_edited.jpg

RITROVO

Ore 9:00, Valle Benedetta, all'incrocio fra Via del Radar e via della Sambuca.

Clicca qui per la posizione esatta.

Per raggiungerci con i mezzi pubblici:

Bus n.12 di CTT Nord fino a Fermata Valle Benedetta

km.jpg

DURATA DELL'ESCURSIONE

8h circa, di cui 5h30 di cammino effettivo. Distanza: 15 Km (calcolata con l’utilizzo di mappe cartacee e strumentazione GPS). Rientro previsto per le 17:30 circa. 

difficoltà-removebg-preview.png
gettyimages-1148228347-612x612_edited.jp

DIFFICOLTA'

Media. Itinerario nel complesso piuttosto semplice, alcuni tratti potrebbero risultare un po’ ripidi e scivolosi. Dislivello di circa 600mt. Percorso di tipo E (Escursionistico), secondo la classificazione CAI.
 

PRANZO

Al sacco. Si consigliano 2 lt di acqua a persona e un piccolo snack da consumare a metà mattina (un frutto, frutta secca, cioccolato fondente o simili).

hiking-icons-vector-1812970_edited.jpg

ABBIGLIAMENTO E ATTREZZATURA

Si consigliano scarponi da trekking, bastoncini, pantaloni lunghi, abbigliamento “a cipolla”, impermeabile, mascherina, gel igienizzante mani, scarpe di ricambio per il rientro.

COSTI

€ 1000 a persona (è roba di pregio…), € 800000 bambini dai 4 ai 12 anni, comprensivo del servizio di guida ambientale escursionista (ai sensi della L.R. 42/2000) e copertura assicurativa RCT. La quota non comprende tutto quel che non è specificato sotto la voce "costi".

elephant-007-512.png

CANI O ALTRI ANIMALI

Massimo 1 cane per gruppo.

dd1d249c6b3cea93cf26ed34d188660e%20-%20C

Min: 8 persone

Max: 20 persone

In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, l’escursione potrebbe non essere confermata.

NOTA BENE: il programma potrà subire modifiche per motivi di sicurezza, per condizioni meteorologiche avverse o per altre esigenze.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

entro e non oltre giovedì 4 marzo ore 19:00

REGOLAMENTO ANTI COVID-19

Al fine di ridurre i rischi di contagio da Covid-19 ma continuare a vivere e condividere le bellezze della natura in sicurezza, ti chiediamo di leggere attentamente le seguenti informazioni che ti spiegano cosa devi avere e come devi comportarti per partecipare alle escursioni.

NON PUOI PARTECIPARE ALL’ESCURSIONE SE: - Accusi sintomi influenzali come dolori diffusi, febbre, raffreddore, tosse - Hai avuto contatti con persone affette da Covid-19 nei 15 giorni precedenti l’escursione - Non hai tutti i dispositivi di protezione individuali

1. PRENOTAZIONE: La prenotazione sarà effettuata obbligatoriamente in modalità online e sarà preferibile pagamento anticipato in via telematica. Durante l’iscrizione il partecipante dovrà prendere obbligatoriamente visione del regolamento e accettarlo.

2. EQUIPAGGIAMENTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (DPI): Mascherina obbligatoria (meglio un paio per sostituirla in caso di rottura) e gel disinfettante.

3. COMPORTAMENTO INDICAZIONI DELLA GUIDA: Il partecipante dovrà attenersi strettamente a tutte le indicazioni che verranno comunicate dalla guida per tutta la durata dell’escursione. In caso contrario la guida può richiedere alla persona di lasciare il gruppo restituendo la quota e dichiarando davanti a testimoni che non è più sotto la propria responsabilità.

4. CAR SHARING: è sconsigliata la condivisione di auto per giungere al punto di ritrovo dell’escursione, tranne nel caso di coppie o conviventi.

5. RITROVO: durante ritrovo e l’appello è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere una distanza con altre persone non conviventi di almeno 2 m, seguendo le eventuali indicazioni suppletive della guida sul come disporsi nell’attesa della registrazione.

6. REGISTRAZIONE PRESENTI e CONTROLLO DOTAZIONI: la guida chiamerà uno per uno i partecipanti, controllerà i DPI (mascherina e gel) e sbrigherà le formalità necessarie. La ricevuta sarà inviata successivamente per email. In questa occasione la guida effettuerà il consueto controllo delle attrezzature e dei dispositivi sanitari.

PAGAMENTO IN LOCO: chi dovesse pagare in contanti dovrà portare i soldi contati (senza bisogno di resto) e avrà a disposizione una cassettina distante dalle persone dove versarli (ovviamente dovrà disinfettarsi le mani prima e dopo). Si ricorda che il pagamento in contanti è sconsigliato, per motivi igienici.

7. MASCHERINA: la mascherina deve essere sempre a portata di mano e va indossata nei momenti di arrivo, accoglienza, briefing, durante le soste, al momento di incrocio sul sentiero con altre persone anche non appartenenti al proprio gruppo, nonché quando non può essere mantenuta una distanza di almeno 2 metri tra i partecipanti non familiari o congiunti.

8. DISTANZIAMENTO: è obbligatorio mantenere una distanza di sicurezza di almeno 2 metri con ogni altra persona, ad eccezione dei conviventi. Tale distanza minima va tenuta durante ogni momento dell’escursione, in sosta e in movimento. È possibile richiederla direttamente con gentilezza a chi si avvicini troppo.

9. INDUMENTI: indumenti sudati non potranno essere messi ad asciugare all’aria aperta, bensì vanno riposti in una busta e messi nello zaino. È espressamente vietato lo scambio di indumenti per qualunque motivo, sia puliti sia usati.

10. OGGETTI: è assolutamente vietato lo scambio anche momentaneo di oggetti personali: Non passarsi bastoncini da trekking, borracce, cibi, burro cacao, creme, occhiali e qualunque oggetto personale o reperiti in natura.

11. SOSTA PRANZO: nella pausa pranzo i partecipanti dovranno disporsi a distanze anche maggiori di 2m esclusi i nuclei familiari e/o congiunti. Qualora la guida dovesse avvicinarsi a qualcuno dei clienti entrambi dovranno indossare nuovamente la mascherina. Eventuali infortuni durante la visita: se durante l’escursione un partecipante accusasse malore o si infortunasse la Guida si accerta in prima analisi se nel gruppo ci siano medici e in caso affermativo lascia il primo soccorso al medico che adotterà ogni misura atta a ridurre al massimo ogni forma di contatto e provvederà a far garantire ai partecipanti la distanza di oltre 2 metri dalla persona sottoposta a controllo; nel caso nel gruppo non ci fossero medici la Guida provvede immediatamente a chiamare i soccorsi ed a far mantenere il gruppo ad una distanza di oltre due metri dalla persona bisognosa di soccorso.

CHI SIAMO:

I CACCIUCCO TREKKERS

WhatsApp Image 2021-02-24 at 19.41.31.jp

ANDREA

Siciliano di nascita, ma mezzo sangue calabrese,  nato a Messina, G.A.E. in "erba" e studente all'università di Pisa, in Archeologia Medievale. Anche se siculo ho la passione per la montagna. Quasi archeologo, non perché non ho ancora completato gli studi universitari, ma perché un mio professore: <<un buon archeologo può definirsi tale solo dopo aver imparato a bere>>(e manda giù il rakì); e bene si sono studi che devo completare.

WhatsApp Image 2021-02-24 at 19.39.40.jp

MASSIMILIANO

Nato a Livorno nell’A.D. 1983 - probabilmente non a caso a poche ore dalla Guy Fawkes Night - qui risiede da allora, mai a oltre 300 metri dal mare in linea retta. “Senza salmastro l’acqua fa ruggine” si giustificherà un giorno, ignorando i più elementari precetti della chimica. Dopo un lungo viaggio in bicicletta a zonzo per l’Italia, si scopre amante della due ruote a pedali. Un giorno in Islanda, un altro nel Krüger, vi distrarrà spacciando lauree improbabili e racconti inverosimili in un inglese palesemente inventato, ben sapendo come le parole le porti via il vento. Quanto alle biciclette…​

10400325_1138925798342_1114890_n_edited.

STEFANO

Livornese di nascita. 40 anni fra poco - infatti gli acciacchi dell'età si fanno sentire: capita spesso che debba riposarsi durante le escursioni o che si faccia portare in spalla da chi è con lui. Amante della natura e degli animali, si nutre solo di tofu e seitan. Appassionato addestratore cinofilo, va orgoglioso del fatto che almeno i cani lo ascoltano. Esploratore, divoratore di libri, insonne cronico, bizzarro, fan sfegatato di Barbero e di Beautiful, compagno e padre amorevole. La cosa che ama di più: sé stesso. La cosa che lo cruccia maggiormente: i calzini bucati. Dicono di lui: "Mammamia, meglio perdilo che trovallo!"

logo scntornato.png
  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Pinterest
  • Tumblr Social Icon
  • Instagram

ISCRIVITI ALLA MAILING LIST

 
Acquedotto_di_Colognole_-Sorgenti-.jpg

ANDREA SPATAFORA

39 347.3410750

spataforaandrea@virgilio.it 

 

STEFANO FRANCESCHI

+39 339.5073331

stefran81@yahoo.it

MASSIMILIANO MORELLI

+39 347.3609528 

massimiliano.morelli@hotmail.it